marketing in sanità
La mini guida per avviare la tua struttura sanitaria su Instagram

Avviare su Instagram una struttura sanitaria? É un’ottima idea, soprattutto considerando la crescita esponenziale del social network che nel 2018 ha sfondato il muro di un miliardo di profili attivi. É opportuno però fare una premessa: per sponsorizzare la tua attività su Instagram devi ritagliarti almeno 15-20 minuti al giorno per gestire il tuo profilo e nei seguenti paragrafi ti spiego il perché.
Devi poi seguire una strategia precisa e ben strutturata, capace di catturare quella fetta di pubblico realmente interessata ai servizi che offri. Per intenderci avere tanti followers ha poco senso, se non sono potenziali clienti. Devi puntare più alla qualità che alla quantità dei fan. Analizziamo adesso quali sono le principali caratteristiche di Instagram da sfruttare per promuovere la propria attività.

Marketing in sanità: l’importanza delle foto su Instagram

A differenza di Facebook, che si basa principalmente sulla combinazione immagini + testi, Instagram punta soprattutto sui contenuti fotografici. Se è vero che inizialmente Instagram attraeva soprattutto un pubblico giovane, appartenente alla Generazione X ed ai Millennials, è altrettanto vero che ormai il pubblico che utilizza il social è sempre più eterogeneo.
La pandemia ha spinto anche gli over 50 e 60 ad utilizzare sempre di più i canali digitali, facendo scoprire loro il mondo di Instagram. Si stima inoltre che almeno l’80% degli utenti attivi segue almeno un profilo aziendale su Instagram, che quindi rappresenta un eccellente trampolino di lancio per ogni attività. Inoltre, i post geolocalizzati ottengono il 79% in più a livello di engagement rispetto a Facebook.
Questo significa che puoi pubblicizzare i servizi del tuo poliambulatorio raggiungendo facilmente un pubblico vicino a te geograficamente.

Instagram sanità: un connubio perfetto tra vita professionale e vita privata

Le classiche foto del “prima e dopo” possono avere un impatto relativo. Innanzitutto è una strategia superata, e comunque utilizzata da tanti altri competitor e quindi non offre nulla di nuovo.
Secondariamente non bisogna sottovalutare l’importanza dell’aspetto umano. Anche nell’epoca attuale della digital transformation, le persone desiderano avere un contatto umano con l’azienda con la quale si interfacciano. Ecco quindi che, oltre alle foto professionali che possono ritrarre un medico intento ad effettuare una visita, bisogna inserire anche scatti personali, come ad esempio il medico in compagnia del suo cane o mentre fa colazione con la sua famiglia. Questo connubio perfetto tra vita privata e professionale aumenta il livello di empatia con il cliente, che legge in quelle foto la capacità del professionista di relazionarsi con i pazienti con un approccio umano.
Ecco perché devi ritagliarti un po’ di spazio nel corso della giornata. Non puoi certo inserire foto o video vecchi, ma devono essere attuali e personali. Basta un minimo di organizzazione per selezionare gli scatti più pertinenti ed in grado di valorizzare la tua attività.

5 consigli per lanciare la tua attività sanitaria su Instagram

Per concludere ecco una serie di consigli che possono tornarti molto utili per promuovere la tua attività:

  • Comunica la tua presenza su Instagram: se i tuoi clienti ti seguono sul tuo sito aziendale, su Facebook o su qualche altro canale social, comunica loro che hai aperto la tua pagina aziendale anche su Instagram;
  • Stila un piano editoriale: inserisci foto e contenuti a cadenza periodica, cercando di differenziarli a seconda del pubblico attivo in determinate fasce orarie;
  • Prendi esempio dai tuoi competitor: se non hai idea da dove partire, puoi visionare le pagine dei tuoi competitor per capire come si muovono. Naturalmente non devi imitarli pedissequamente, ma solo trarre spunti utili per poi differenziarti;
  • Messaggi brevi e concisi: Instagram è il regno delle immagini, quindi usa testi pertinenti che sappiano arrivare dritti al punto senza giri di parole;
  • Usa le emoji: per attirare l’attenzione del tuo pubblico ti consiglio di utilizzare le emoji accompagnate da domande, che suscitano interesse nei lettori e piacciono anche all’algoritmo di
    Instagram.
marketing poliambulatorio
Marketing poliambulatorio, come promuovere il sito web del tua struttura sanitaria

Se hai un poliambulatorio e vuoi farlo conoscere, devi spingere soprattutto sulla promozione a livello locale. In questo articolo ti spiego come funziona il local marketing e quali sono gli strumenti più adeguati per una pubblicità mirata che si rivolge ad un target di clientela potenzialmente interessata.
Il tuo obiettivo principale è quello di ottimizzare le risorse a disposizione, senza inutili sprechi di tempo e denaro. La prima domanda che devi fare è: a chi ti rivolgi? Dove abitano i tuoi pazienti? La speranza è che vengano pazienti da ogni parte d’Italia, ma obiettivamente è difficile pensare che le persone siano disposte a fare 200, 300 o 400 km anche se disponi di ottime attrezzature e di medici eccellenti.
Devi quindi rivolgerti a quella clientela realmente interessata ai tuoi servizi, che quindi abita nell’arco di 50-60-70 km dal tuo poliambulatorio. In questa area geografica devi costruire il tuo pubblico fidelizzato e, per farlo, devi creare un’adeguata strategia di marketing. Ottimi servizi, attrezzature all’avanguardia e medici preparati non sono sufficienti se il tuo poliambulatorio non è visibile. Analizziamo quindi quali sono le migliori strategie da seguire.

Marketing poliambulatorio: come funziona?

Uno dei principali alleati che devi sfruttare è Google. Secondo alcune ricerche negli ultimi anni le ricerche per prodotti o servizi in prossimità della posizione dell’utente sono aumentate del 150%. Questo significa che le persone cercano attività vicine alla loro residenza, sia per una questione di comodità che di fiducia.
A tal proposito Google ha ottimizzato la Local Search, cioè la ricerca locale. La ricerca del servizio è quindi sempre affiancata dalla città. Ad esempio chi intende rifarsi il seno a Napoli inserirà nel motore di ricerca le parole chiave “trattamento seno a Napoli”, così come chi cerca un ginecologo a Bologna cercherà “consulenza ginecologica a Bologna”.
Le persone cercano specialisti in determinate città, quindi devi offrire a Google tutti gli indicatori per trovarti e comparire nelle prime pagine della SERP, cioè la pagina del motore di ricerca. La geolocalizzazione sta assumendo un’importanza sempre maggiore a livello di local marketing, quindi bisogna sfruttarla anche per facilitare la ricerca dell’utente e portarlo sul tuo sito web poliambulatorio o sulle tue pagine social.

Marketing poliambulatorio: le strategie per rendersi visibile agli occhi dei pazienti

Una volta chiarita l’importanza del local marketing per il tuo ambulatorio, entriamo nel dettaglio e scopriamo le strategie offerte dal web per risultare visibili agli utenti e fornire agli algoritmi di Google le giuste indicazioni per farsi trovare velocemente.

  • Local SEO: per prima cosa devi ottimizzare il tuo sito a livello di local SEO, cioè inserire le parole chiave giuste in grado di veicolare gli utenti sul tuo portale. Lo stesso lavoro va fatto anche sui social, condividendo video, testi e contenuti che rimarchino costantemente la tua posizione geografica;
  • Google My Business: questo strumento è un validissimo alleato per promuovere la tua attività sul web e spingere nelle prime posizioni della SERP. Assicurati di inserire tutte le informazioni di contatto per gli utenti, dal sito alle pagine social, dall’email ai numero di telefono, ma anche le recensioni rilasciate dai clienti che hanno testato il tuo servizio;
  • Strategia mirata e targettizzata: in parte ho già accennato precedentemente alla questione. Se hai uno studio a Napoli, difficilmente persone che vivono a Milano, Firenze e Bologna diventeranno tuoi clienti. La tua pubblicità deve essere mirata e targettizzata, altrimenti è come sparare nel mucchio. Devi invece definire il tuo target e centrarlo con strategie oculate;
  • Il passaparola: ecco una delle forme di pubblicità più vecchie mai conosciute ma estremamente efficaci. Il passaparola si diffonde non solo tra clienti, ma anche con le partecipazioni ad eventi e convegni per farsi conoscere. Nonostante le modalità di pubblicità siano cambiante, la visibilità continua ad essere un aspetto fondamentale al quale non puoi rinunciare per far crescere la tua attività.
marketing sanitario
5 consigli per promuovere la tua struttura sanitaria con il digital marketing sanitario

Scopri le Best practices per promuovere la tua struttura sanitaria utilizzando le più importanti leve del marketing digitale per aumentare la tua visibilità in rete ed attirare potenziali utenti. Hai mai sentito parlare di SEO sanità?

Digital Marketing sanitario: il tuo medico in un click

Ricerche di informazioni su internet su patologie, specialisti e sulle strutture sanitarie: ormai il web è diventato lo strumento di ricerca più utilizzato, anche per consigli e pareri all’interno di blog, forum social network.
Questi strumenti se ben utilizzati, all’interno di una strategia di marketing sanitario, possono far si che la tua struttura sanitaria sia adeguatamente promossa e pubblicizzata.
Da qui ne consegue come essere presenti online e applicare le tecniche SEO siano fondamentali per andare in contro alle esigenze dei pazienti e per ispirare professionalità e affidabilità.
Così come la creazione di contenuti ad hoc risulta essere una tecnica di promozione a costi accessibili rispetto alle tradizionali forme di marketing, permettendo di allargare il proprio bacino di utenti.
Quale sarà l’obiettivo? Consolidare o migliorare la vostra immagine e la reputazione rispetto alla concorrenza di settore, dando attenzione a contenuti di valore, messaggi costruttivi, incrementando la percezione di qualità e fiducia.
Tutto questo porterà ad un aumento delle conversioni, ovvero dei potenziali clienti che diventano utenti reali; che a loro volta agiranno da strumento di promozione, attirando nuovi clienti, se ovviamente il piano strategico è stato messo in atto correttamente.

Digital Marketing sanitario: 5 consigli per una promozione efficace

I 5 passi per una strategia di marketing sanitario efficace ed efficiente:

  • Sito web sanità
    Ridurre la distanza tra medico, paziente e patologia: un sito web con un linguaggio chiaro e semplice, di facile navigazione, anche per i meno esperti della rete. Una grafica professionale che possa adattarsi alla navigazione sui dispositivi mobili, sempre con attenzione alla SEO per indicizzare le parole chiave che i vostri futuri utenti cercheranno.
  • Social network
    Sempre più gli utenti si ritrovano a cercare informazioni su patologie e affezioni mediche sui social, anziché sui siti aziendali; è proprio attraverso la presenza sui social che possiamo trasformare gli utenti in ambasciatori della nostra attività. Senza dimenticare che sui profili social sono utili anche per inviare preventivi, rispondere a richieste e per assistenza clienti.
  • Pagina Google Business
    Questo è uno strumento, che oltre a migliorare l’indicizzazione della tua struttura attraverso la geo-localizzazione, è funzionale anche per chi cerca informazioni di contatti, indicazioni stradali, orari di servizio e recensioni di altri utenti.
  • SEO
    L’ottimizzazione in chiave SEO è parte integrante del marketing sanitario. Che si tratti di blog o sito web le tecniche SEO permettono di posizionare la tua struttura al posto giusto nel momento giusto.
    Sempre importanti, anche nell’era del web, sono gli eventi di promozione, convegni e manifestazioni, che permettono di consolidare rapporti all’interno della comunità scientifica e stringere relazioni con partner e altre strutture. Così come lo strumento dell’e-mail marketing e della newsletter che consentono di tenere i tuoi utenti sempre aggiornati su eventuali promozioni ma anche scoperte scientifiche e servizi, ma soprattutto trasmettendo cura e attenzione verso i pazienti.
  • Video e canale Youtube
    Cosa colpisce di più di un’immagine o di un video: se ovviamente l’argomento lo consente, è utile promuovere un breve filmato per raggiungere un medio/grande bacino di utenti, con facilità di condivisione e che, soprattutto, stimoli le emozioni del pubblico e lo spinga all’azione successiva, ovvero contattare la tua struttura sanitaria. Un esempio? Un video esplicativo che risponda alle domande più frequenti dei pazienti, o che mostri in un tour a 360° la tua struttura sanitaria.
settore sanitario
Settore sanitario: 3 strategie per promuovere un clinica

Per chi possiede una clinica o uno studio medico privato, il marketing nel settore sanitario svolge un ruolo di primaria importanza. Buona parte del mercato si è trasferita online, dove la concorrenza è altissima ed è difficile farsi notare ed emergere rispetto agli altri competitor. Per questo motivo è opportuno seguire una serie di strategie di healthcare marketing, che applica le tradizionali tecniche di marketing nell’ambito della sanità, con l’obiettivo di tutelare la salute dei pazienti.
Cambiano le necessità dei pazienti ed il loro approccio al settore salute, molto più digitalizzato ed esigente. I pazienti moderni sono molto più proattivi, cioè si informano sulle patologie, sui sintomi e sulle terapie specifiche. Analizziamo di seguito tre tecniche da utilizzare nel settore sanitario

La creazione di un sito Internet

In un’epoca così digitalizzata, il primo passo da fare è creare un sito Internet. Ogni azienda che si rispetti dovrebbe avere un portale dove offrire ai pazienti i propri servizi digitali. Naturalmente creare un sito Internet non è sufficiente, ma la cosa importante è che sia visibile e quindi ottimizzato in chiave SEO per comparire nei primi risultati di ricerca. Un sito ben fatto ed intuitivo, che però non compare nelle prime pagine, è come un ristorante che cucina ottimi piatti ma in una stradina buia e poco frequentata.
Il tuo sito va quindi ottimizzato secondo le chiavi di ricerca del tuo target. Per uno studio dentistico a Milano ad esempio bisogna ottimizzare parole come “studio odontoiatrico a Milano”, “dentista a Milano” ecc.

L’importanza della web reputation

La web reputation può essere considerata come la reputazione di cui gode un’azienda online. Il mondo di Internet è infatti più piccolo di quanto si possa pensare e la gente, come nella vita reale, parla sui forum, sui social e sulle chat. Il passaparola online diventa così uno strumento potentissimo che può elevare o, al contrario, distruggere la reputazione di un’azienda.
Come costruire una solida web reputation di un’azienda? Innanzitutto implementando il servizio di assistenza clienti, fornendo tutto il supporto necessario per risolvere ogni tipo di problema. Un cliente che riceve un ottimo servizio è sicuramente soddisfatto e parlerà bene della sua esperienza. In caso contrario, genererà un passaparola negativo a discapito della web reputation.
Per ottimizzare questo processo è possibile avviare strategie di link building, pubblicando articoli indicizzati su Google che rimandano alla propria azienda.

Come usare Facebook nel modo giusto

Infine c’è il vastissimo mondo dei social, una vetrina irrinunciabile che consente di pubblicizzare la propria attività a costo zero o comunque con spese molto contenute. La prima cosa da fare è realizzare una pagina Facebook, il social in assoluto più amato da utenti di qualsiasi età.
É importante indicare tutti i contatti (telefono, email, cellulare ecc.), oltre ovviamente al link che rimanda direttamente al sito. L’immagine è molto importante sui social, quindi è necessario pubblicare foto chiare ed accattivanti che spiegano nel dettaglio i servizi e le terapie offerte.
A cadenza periodica bisogna pubblicare dei post, con aggiornamenti sulle attività della clinica o articoli di interesse generale, per tenere viva la curiosità dei fan. Si possono aggiungere anche i contatti personali dei medici che lavorano in clinica, dando agli utenti la possibilità di contattarli direttamente e convertirli facilmente in clienti fidelizzati.

Richiedi una consulenza gratuita