marketing poliambulatorio
Marketing poliambulatorio, come promuovere il sito web del tua struttura sanitaria

Se hai un poliambulatorio e vuoi farlo conoscere, devi spingere soprattutto sulla promozione a livello locale. In questo articolo ti spiego come funziona il local marketing e quali sono gli strumenti più adeguati per una pubblicità mirata che si rivolge ad un target di clientela potenzialmente interessata.
Il tuo obiettivo principale è quello di ottimizzare le risorse a disposizione, senza inutili sprechi di tempo e denaro. La prima domanda che devi fare è: a chi ti rivolgi? Dove abitano i tuoi pazienti? La speranza è che vengano pazienti da ogni parte d’Italia, ma obiettivamente è difficile pensare che le persone siano disposte a fare 200, 300 o 400 km anche se disponi di ottime attrezzature e di medici eccellenti.
Devi quindi rivolgerti a quella clientela realmente interessata ai tuoi servizi, che quindi abita nell’arco di 50-60-70 km dal tuo poliambulatorio. In questa area geografica devi costruire il tuo pubblico fidelizzato e, per farlo, devi creare un’adeguata strategia di marketing. Ottimi servizi, attrezzature all’avanguardia e medici preparati non sono sufficienti se il tuo poliambulatorio non è visibile. Analizziamo quindi quali sono le migliori strategie da seguire.

Marketing poliambulatorio: come funziona?

Uno dei principali alleati che devi sfruttare è Google. Secondo alcune ricerche negli ultimi anni le ricerche per prodotti o servizi in prossimità della posizione dell’utente sono aumentate del 150%. Questo significa che le persone cercano attività vicine alla loro residenza, sia per una questione di comodità che di fiducia.
A tal proposito Google ha ottimizzato la Local Search, cioè la ricerca locale. La ricerca del servizio è quindi sempre affiancata dalla città. Ad esempio chi intende rifarsi il seno a Napoli inserirà nel motore di ricerca le parole chiave “trattamento seno a Napoli”, così come chi cerca un ginecologo a Bologna cercherà “consulenza ginecologica a Bologna”.
Le persone cercano specialisti in determinate città, quindi devi offrire a Google tutti gli indicatori per trovarti e comparire nelle prime pagine della SERP, cioè la pagina del motore di ricerca. La geolocalizzazione sta assumendo un’importanza sempre maggiore a livello di local marketing, quindi bisogna sfruttarla anche per facilitare la ricerca dell’utente e portarlo sul tuo sito web poliambulatorio o sulle tue pagine social.

Marketing poliambulatorio: le strategie per rendersi visibile agli occhi dei pazienti

Una volta chiarita l’importanza del local marketing per il tuo ambulatorio, entriamo nel dettaglio e scopriamo le strategie offerte dal web per risultare visibili agli utenti e fornire agli algoritmi di Google le giuste indicazioni per farsi trovare velocemente.

  • Local SEO: per prima cosa devi ottimizzare il tuo sito a livello di local SEO, cioè inserire le parole chiave giuste in grado di veicolare gli utenti sul tuo portale. Lo stesso lavoro va fatto anche sui social, condividendo video, testi e contenuti che rimarchino costantemente la tua posizione geografica;
  • Google My Business: questo strumento è un validissimo alleato per promuovere la tua attività sul web e spingere nelle prime posizioni della SERP. Assicurati di inserire tutte le informazioni di contatto per gli utenti, dal sito alle pagine social, dall’email ai numero di telefono, ma anche le recensioni rilasciate dai clienti che hanno testato il tuo servizio;
  • Strategia mirata e targettizzata: in parte ho già accennato precedentemente alla questione. Se hai uno studio a Napoli, difficilmente persone che vivono a Milano, Firenze e Bologna diventeranno tuoi clienti. La tua pubblicità deve essere mirata e targettizzata, altrimenti è come sparare nel mucchio. Devi invece definire il tuo target e centrarlo con strategie oculate;
  • Il passaparola: ecco una delle forme di pubblicità più vecchie mai conosciute ma estremamente efficaci. Il passaparola si diffonde non solo tra clienti, ma anche con le partecipazioni ad eventi e convegni per farsi conoscere. Nonostante le modalità di pubblicità siano cambiante, la visibilità continua ad essere un aspetto fondamentale al quale non puoi rinunciare per far crescere la tua attività.
marketing sanitario
5 consigli per promuovere la tua struttura sanitaria con il marketing sanitario

Scopri le Best practices per promuovere la tua struttura sanitaria utilizzando le più importanti leve del marketing digitale per aumentare la tua visibilità in rete ed attirare potenziali utenti. Hai mai sentito parlare di SEO sanità?

Marketing sanitario: il tuo medico in un click

Ricerche di informazioni su internet su patologie, specialisti e sulle strutture sanitarie: ormai il web è diventato lo strumento di ricerca più utilizzato, anche per consigli e pareri all’interno di blog, forum social network.
Questi strumenti se ben utilizzati, all’interno di una strategia di marketing sanitario, possono far si che la tua struttura sanitaria sia adeguatamente promossa e pubblicizzata.
Da qui ne consegue come essere presenti online e applicare le tecniche SEO siano fondamentali per andare in contro alle esigenze dei pazienti e per ispirare professionalità e affidabilità.
Così come la creazione di contenuti ad hoc risulta essere una tecnica di promozione a costi accessibili rispetto alle tradizionali forme di marketing, permettendo di allargare il proprio bacino di utenti.
Quale sarà l’obiettivo? Consolidare o migliorare la vostra immagine e la reputazione rispetto alla concorrenza di settore, dando attenzione a contenuti di valore, messaggi costruttivi, incrementando la percezione di qualità e fiducia.
Tutto questo porterà ad un aumento delle conversioni, ovvero dei potenziali clienti che diventano utenti reali; che a loro volta agiranno da strumento di promozione, attirando nuovi clienti, se ovviamente il piano strategico è stato messo in atto correttamente.

Marketing sanitario: 5 consigli per una promozione efficace

I 5 passi per una strategia di marketing sanitario efficace ed efficiente:

  • Sito web sanità
    Ridurre la distanza tra medico, paziente e patologia: un sito web con un linguaggio chiaro e semplice, di facile navigazione, anche per i meno esperti della rete. Una grafica professionale che possa adattarsi alla navigazione sui dispositivi mobili, sempre con attenzione alla SEO per indicizzare le parole chiave che i vostri futuri utenti cercheranno.
  • Social network
    Sempre più gli utenti si ritrovano a cercare informazioni su patologie e affezioni mediche sui social, anziché sui siti aziendali; è proprio attraverso la presenza sui social che possiamo trasformare gli utenti in ambasciatori della nostra attività. Senza dimenticare che sui profili social sono utili anche per inviare preventivi, rispondere a richieste e per assistenza clienti.
  • Pagina Google Business
    Questo è uno strumento, che oltre a migliorare l’indicizzazione della tua struttura attraverso la geo-localizzazione, è funzionale anche per chi cerca informazioni di contatti, indicazioni stradali, orari di servizio e recensioni di altri utenti.
  • SEO
    L’ottimizzazione in chiave SEO è parte integrante del marketing sanitario. Che si tratti di blog o sito web le tecniche SEO permettono di posizionare la tua struttura al posto giusto nel momento giusto.
    Sempre importanti, anche nell’era del web, sono gli eventi di promozione, convegni e manifestazioni, che permettono di consolidare rapporti all’interno della comunità scientifica e stringere relazioni con partner e altre strutture. Così come lo strumento dell’e-mail marketing e della newsletter che consentono di tenere i tuoi utenti sempre aggiornati su eventuali promozioni ma anche scoperte scientifiche e servizi, ma soprattutto trasmettendo cura e attenzione verso i pazienti.
  • Video e canale Youtube
    Cosa colpisce di più di un’immagine o di un video: se ovviamente l’argomento lo consente, è utile promuovere un breve filmato per raggiungere un medio/grande bacino di utenti, con facilità di condivisione e che, soprattutto, stimoli le emozioni del pubblico e lo spinga all’azione successiva, ovvero contattare la tua struttura sanitaria. Un esempio? Un video esplicativo che risponda alle domande più frequenti dei pazienti, o che mostri in un tour a 360° la tua struttura sanitaria.
marketing medico
Marketing medico

Vorrei cominciare quest’articolo con una definizione che è alla base di ogni azione pubblicitaria o di sponsorizzazione in genere.

Per marketing s’intende: il complesso delle tecniche intese a porre merci e servizi a disposizione del consumatore e dell’utente in un dato mercato nel tempo, luogo e modo più adatti, ai costi più bassi per il consumatore e nello stesso tempo remunerativi per l’impresa.

Queste azioni, partendo da una semplice definizione classica, negli ultimi anni hanno subito una declinazione verso la presenza online delle aziende. Ed ecco che da marketing si è giunti al web marketing.

La faccenda, però, si fa intrigante quando a dover lanciare sul web è una struttura medica o sanitaria. Il marketing medico o sanitario, devi sapere, è una branca autonoma nel grande novero del marketing e moltissimi professionisti, purtroppo ancora oggi, ignorano il web come grande potenziale per attirare clienti e fidelizzarli in pazienti.

Immagina la promozione dei propri servizi online. Un pubblico immensamente vasto che potrà conoscere le potenzialità di uno studio medico grazie ad una strategia di marketing medico creata ad hoc.

Se sei un medico ti sarai già reso conto che la presenza dei tuoi colleghi online e sui social è quasi nulla. Tutti prima o poi hanno bisogno di un medico e intercettarli sfruttando una presenza sul web può essere il modo migliore per acquisire nuovi clienti sfruttando un canale per (purtroppo o per fortuna) una infinita quantità di medici e strutture non usa.

Marketing Medico sfruttando Google e i suoi utenti

Pensiamo ad un aspetto della vita di moltissimi pazienti. Ogni sintomo è cercato sul web. Gli utenti aprono Google e inseriscono una serie di domande che vogliono ottenere risposte dal web circa i problemi fisici o di salute che vi si presentano. E quest’operazione non è sempre positiva. Sul web ci si può confondere al punto tale da entrare in paranoia e finire per credere qualcosa che, in realtà, non è.

Un sito qualificato, che possa anche in parte, rispondere alle istanze dei pazienti online può essere un buon modo anzitutto per fare sana informazione sanitaria e, poi, attirare nuovi clienti.

Marketing Medico con Google My Business

La scheda My Business di Google è tra gli strumenti più adatti per farsi notare. La fiducia che si accorda alle attività commerciali passa soprattutto attraverso le recensioni che gli utenti lasciano. Accade ai ristoranti, agli alberghi, ai negozi. Può accadere anche per gli studi medici e le strutture sanitarie. In questa scheda i pazienti inseriranno foto, una descrizione dei servizi offerti ed anche un gradimento espresso con un voto da assegnare. Va da sé che la scheda, oltre a contenere informazioni utili, può rimandare ad un sito web accessibile facilmente da smartphone o da tablet, i dispositivi più utilizzati per la navigazione online.
Torniamo alle domande.

Marketing Medico sfruttando un blog

Gli utenti vogliono risposte veloci ed informazioni utili circa la loro salute. Ma anche consigli utili ed altre notizie di valore. Il blog è una sezione del sito dove è possibile inserire tutto questo con degli articoli che contengano pratici accorgimenti su una base scientifica che mai deve mancare. Così facendo accorcerai la distanza con i tuoi potenziali clienti e sul tuo sito potranno ricevere le risposte che cercano.

Marketing Medico utilizzando Facebook e Instagram

Crea profili social e aumenta la tua presenza anche su Instagram con foto e storie, senza mai scadere nel banale, mantenendo sempre un profilo alto. Oltre alle immagini prediligi anche i video. Crea un canale Youtube e popolalo di tanti video illustrativi che facciano vedere l’essenza della tua professionalità.
Per il tuo marketing sanitario non trascurare la SEO, il posizionamento del tuo sito web nei motori di ricerca. Quest’azione può essere svolta da professionisti del settore che ti aiuteranno nella scalata verso le prime posizioni di Google.

Sono piccole mosse che bisogna cominciare a compiere per aumentare la propria visibilità. Una giusta strategia di marketing sanitario può trasformare la tua attività in un’impresa di successo.

Richiedi una consulenza gratuita